Attacco al biologico

A poco più di due mesi dall’approvazione in Italia della legge sul biologico (ne parliamo anche qui), e con una domanda sempre crescente di prodotti sostenibili, le dichiarazione del Ceo di SYNGENTA, colosso cinese specializzato nella produzione di sementi e prodotti fitosanitari, sembrano un vero e proprio attacco al biologico:

Le rese dell’agricoltura biologica possono essere inferiori fino al 50% a seconda del prodotto, la conseguenza indiretta è che le persone muoiono di fame in Africa, perché stiamo mangiando sempre più prodotti biologici

Queste parole ci sembrano molto gravi, in considerazione del fatto che la Syngenta è leader nella produzione di semi OGM e pesticidi; anche usare lo spauracchio della carestia e di una crisi alimentare mondiale dovuta alla guerra in Ucraina ci pare una strumentalizzazione tesa a ridurre la sicurezza e la qualità degli alimenti, in un contesto, quello italiano, dove ci sono oltre due milioni di ettari coltivati nel biologico.
Questa notizia è stata riportata da molte testate, questa ci sembrava la più completa.

Il CFB di sabato 23 aprile

Nella giornata mondiale della terra, vi ricordiamo che anche un piccolo gesto come fare la spesa sia un atto politico e, soprattutto, può essere occasione per prendersi cura del nostro pianeta.
Per parlare di questo, e per fare una “buona” spesa, passate domattina dal MoMaMarket : ancora agrumi, avocado, porri e cipollotti di Azienda Agricola La Scoscesa , e tante altre verdure dai nostri orti preferiti.

#ilconsumatorefabottega è un progetto di Officina Solidale e MondoMangione : il sabato mattina per i soci è previsto anche lo sconto del 10% sulla quasi totalità dei prodotti, ma la vendita è aperta a tutti e soprattutto ci piacerebbe che veniste a curiosare e a conoscere i nostri progetti!

Il CFB di sabato 2 Aprile

Ancora tanta frutta sui nostri banchi del sabato mattina, con le mele di Podere Fontecornino e gli agrumi di Gisira Bio!
La scelta di prediligere orti e fornitori del nostro territorio, lo sapete, è uno dei principi ispiratori della nostra associazione, così come quella di mettere in contatto i consumatori con le piccole realtà produttive: ogni azienda è selezionata e seguita nel tempo da un apposito gruppo di soci congiunto tra officina Solidale e MondoMangione, per instaurare e consolidare un rapporto di fiducia tra produttori e consumatori.
La nostra sinergia con MondoMangione è anche questa, ed anche per questo motivo ripresentiamo il link del loro grandioso progetto, se ancora non lo conoscete!
Per i prodotti di domattina, le foto arrivano fresche fresche dalla bottega, non vi viene voglia di vedere il resto ?

Il CFB di sabato 19 Marzo

Il sabato mattina al MoMaMarket non delude mai!!Domattina infatti troverete i mandarini di Ciaculli, una varietà di mandarini tardivi, succosi e dolci, e naturalmente biologici.
NICOLA MARANDO bio ci offre anche limoni e avocado hass.

🔴

Oltre a questa novità, OrtoMangione e Az. Agr. Poggio di Camporbiano ci hanno consegnato lattuga, cavolfiore, cavolo cappuccio, porri, zucca butternut, indivia, bietola e spinaci: niente male per questa fase di passaggio tra le colture invernali e quelle estive.

🔴

Lo sapete che se passate dai nostri soci potete fare proprio una bella spesa?Oltre alle verdure trovate salumi, formaggi, uova fresche, farine e pasta, legumi e cereali sfusi, conserve, il PANE DELL’ORTO, la carne, i prodotti per la pulizia alla spina, la cosmesi.

⬇

Vi aspettiamo, dalle 9 alle 13, a Montarioso (SI) in via S. Pertini 42.
#ilconsumatorefabottega#sienabio#spesabio#mandarinociaculli#officinasolidalesiena

Il supermercato del futuro..

🔴 Chiude per bassa redditività il supermercato del futuro 🔴
Cari amici, non vi diamo questa notizia per gioire di una sconfitta, piuttosto per fare una riflessione su questa tipologia di distribuzione.

⬇

Inaugurato a Milano 6 anni fa, questo supermercato Coop Lombardia doveva essere il futuro della grande distribuzione, una scommessa tutta tecnologica e un esempio da imitare. Totem e grandi schermi rispondevano ad ogni esigenza della clientela.Noi di Officina Solidale puntiamo ad un altro tipo di distribuzione: il negozio è anche un momento di scambio e condivisione e non solo metri e metri di scaffali.Trovate tutto l’articolo qui:

⬇

http://www.salviamoilpaesaggio.it/…/dopo-soli-cinque…/